Crea sito

------- Il lancio pubblicitario della Lancia Thema -------

Una piccola premessa

La Lancia, tra la fine degli anni 70 e l' avvento degli anni 80 stava attraversando un momento abbastanza difficile, anche a causa dello scarso successo a livello commerciale ottenuto dai modelli immessi sul mercato automobilistico durante quel travagliato periodo, che avevano contribuito ad appannare il blasone del marchio presso l' immaginario collettivo dell' epoca.

La Lancia non era più considerata una casa specializzata nella produzione di auto di prestigio in grado di competere con l' agguerrita concorrenza straniera, ma una casa automobilistica che stava attraversando una profonda crisi, che ancora stava pagando lo scotto del fatto di essere entrata giocoforza nell' orbita Fiat.

Modelli come la Lancia Beta, la Lancia Beta Trevi, accolte molto tiepidamente dal mercato automobilistico della seconda metà degli anni 70 e dei primi anni 80, e l' ancor più problematica e sfortunatissima Lancia Gamma, che aveva rappresentato per la casa automobilistica un vero e proprio disastro sotto tutti gli aspetti, sia quello commerciale, sia quello di immagine, avevano contribuito a mettere pesantemente in in crisi la fama di casa detentrice di eccellenza e raffinatezza tecnica di cui la Lancia aveva sempre goduto presso gli automobilisti.

La gestazione della Lancia Thema era stata condotta con metodi molto razionali, innovativi e rivoluzionari, rispetto a quelli adoperati in precedenza, anche grazie al concreto apporto di personalità come Vittorio Ghidella, e in effetti il risultato di questo nuovo modo di operare fu la nascita e la successiva immissione sul mercato automobilistico di un' autovettura distante sotto tutti gli aspetti, quali quelli stilistici, tecnologici e di immagine, anni luce da quelli che l' avevano preceduta.

 

La campagna pubblicitaria attinente all' esordio della Lancia Thema

A differenza di quanto era accaduto per i modelli descritti in precedenza, il lancio pubblicitario dell' ultima nata di Casa Lancia era stato studiato con attenzione certosina e curato nei minimi particolari.

La campagna di lancio della nuova autovettura si articolò sostanzialmente e venne veicolato attraverso due mezzi di comunicazione di massa, ossia la carta stampata e la televisione, non perdendo mai l' occasione di associare in qualsiasi modo la figura della nuova ammiraglia Lancia a situazioni di successo, al dorato mondo del Jet Set dell' epoca, e a ambientazioni di lusso e aristocratiche,  ponendo costantemente e contemporaneamente l' accento sulle peculiarità tecnologiche, estetiche e di immagine della nuova nata.

Vennero addirittura organizzate delle serate a...Thema, che si svolgevano presso aristocratiche sale convegni, o addirittura teatri, con lo scopo di promuovere l' immagine della nuova ammiraglia, magnificandone ovviamente oltremisura le pur innegabili doti.

Vennero poi anche organizzati  ad arte una lunga serie di "recital", aventi come principale filo conduttore l' ultima nata di Casa Lancia, o argomenti comunque facilmente associabili alla nuova vettura, ai quali partecipava, in veste di attrice, la cantante Ornella Vanoni, che incise per l' occasione anche un 45 giri, significativamente intitolato (guardacaso...) "Thema".

Qui di seguito è raffigurata la foto della brochure che venne consegnata ai concessionari che facevano parte della rete commerciale Lancia dell' epoca, in concomitanza con l' imminente presentazione ufficiale dell' autovettura.

Una   pagina  della  brochure  distribuita   ai  concessionari

  Lancia, attinente alla partecipazione della cantante Ornella 

Vanoni   alla  campagna  pubblicitaria  della  Lancia  Thema

Sulla  pagina  della  brochure distribuita all' epoca ai concessionari Lancia, attinente alla partecipazione della cantante Ornella Vanoni  alla  campagna  pubblicitaria della Lancia Thema tra l' altro si leggeva :

<<L' obiettivo della Thema è raggiungere un pubblico selezionato, il pubblico degli "Opinion leaders". e' al raggiungimento di questo obiettivo si è uniformata la comunicazione con tutti i suoi messaggi . Non poteva quindi mancare l' utilizzo di un importante evento artistico e mondano . Sono state programmate nei teatri di otto città italiane altrettante serate rigorosamente riservate a Lancia , con una protagonista d' eccezione: Ornella Vanoni. Un pubblico molto selezionato poytrà assistere al recital esclusivo di una delle più personali interpreti della canzone. Sarà inoltre inciso, in esclusiva per Lancia, un disco con le canzoni del recital. Il disco, battezzato Thema, costituirà un dono personalizzato e di prestigio  che i Concessionari, a loro discrezione potranno offrire ai propri clienti, e in particolare a coloro che, nel periodo di lancio, proveranno la thema. >>

Qui di seguito è invece raffigurata la pagina contenente la famosa Lancia Thema "alata", a cui fu successivamente associata la frase seguente:

IL DOMINIO DELLA POTENZA : LANCIA THEMA

Oggi forse tale tipo di rappresentazione può apparire un pò ingenua e anche un pò pacchiana e di cattivo gusto, ma è fuor di dubbio il fatto che essa risponda perfettamente ai canoni edonistici dell' epoca in cui nacque l' autovettura, i mitici e indimenticabili anni 80...

Una  pagina  della  brochure  distribuita  ai  concessionari

Lancia,  recante l' effige  della famosa Lancia Thema alata

Vennero poi prodotti una serie di filmati promozionali, molto ben strutturati, esaminando i quali appare evidente l' intento di associare la nuova ammiraglia in procinto di essere lanciata sul mercato automobilistico a ambienti aristocratici, ponendo nel contempo l' accento sui suoi notevoli contenuti tecnologici e innovativi.

Peculiare la sequenza raffigurata qui di seguito, che raccoglie quattro immagini tratte dallo spot ufficiale di presentazione dell nuova ammiraglia, realizzate all' epoca sfruttando le prime tecniche di disegno compiuterizzato, e che comunque conservano tutt' oggi il loro fascino.

 Una serie di fotogrammi  tratti dalla prima parte dello  spot

  originaledi  presentazione della  Lancia Thema prima serie

Qui di seguito è raffigurata un' altra seguenza tratta dallo stesso spot pubblicitario, esaminando le quali appare evidente l' intento del marketing Lancia dell' epoca di nobilitare sin dal suo esordio sul mercato la genealogia della nuova autovettura.

Una serie di fotogrammi tratti dalla seconda parte dello spot

originale di  presentazione  della  Lancia  Thema  prima serie

Nel primo fotogramma un particolare gioco di luci soffuse concorre a mettere in evidenza la struttura degli interni della nuova ammiraglia Lancia, ovviamente con l' evidente intento di valorizzarli al massimo.

Nel secondo fotogramma la vettura è ritratta frontalmente, immersa in uno scenario naturale, particolare e d' effetto, con l' evidente intento di valorizzarne la linea equilibrata e aggressiva al tempo stesso.

Nel terzo fotogramma la particolare inquadratura, sfruttando l' effetto prospettico, sembra utilizzata ad arte per fornire al telespettatore l' immagine  di un' autovettura non solo aggressiva, ma anche monumentale ed opulenta. 

Nel quarto fotogramma si abbina l' effetto prospettico a quello fornito dalla presentazione della nuova ammiraglia Lancia, associandola ad uno scenario molto esclusivo e di atmosfera, in questo caso specifico il fastoso e lussuosissimo interno di un teatro.

--- Il lancio pubblicitario della Lancia Thema 8.32 ---

Analogamente a quanto accaduto in precedenza in concomitanza con l' immissione sul mercato della Lancia Thema di normale produzione, anche la campagna pubblicitaria dedicata al lancio questa nuova super versione di quello che nel frattempo si stava rivelando uno dei più grossi successi commerciali dell' industria automobilistica italiana del dopo guerra fu molto accurata e studiata nei minimi particolari.

Ogni qualvolta se ne presentava l' opportunità, veniva posto l' accento sui primati tecnologici e sulle peculiarità costruttive della nuova vettura, non perdendo ovviamente l' occasione di associare il prestigio consolidato del marchio Ferrari, al marchio Lancia, in virtù del propulsore che la equipaggiava, nettamente derivato dal motore che equipaggiava la Ferrari 308 e la Ferrari Mondial.

Nella Brochure pubblicitarie riguardanti il nuovo modello si poneva continuamente l' accento sulle prestazioni velocistiche di cui sarebbe stata capace la nuova "super car" partorita dalla casa Lancia, sui suoi elevatissimi standard qualitativi di finitura degli interni, veicolando continuamente l' attenzione del lettore sul fatto che il loro assemblaggio avveniva in modo totalmente artigianale.

Fiumi di parole e di termini forbiti si sprecavano per magnificare le doti dei dispositivi elettronici dei quali la vettura sarebbe stata dotata, quali l' impianto  dell antibloccaggio ABS (anti-blocker system), ovviamente servoassistito elettronicamente, sulla nuova tipologia di iniezione elettronica del quale sarebbe stato dotato il motore (che, specie sulla Lancia Thema 8.32 prima serie causò l' insorgere di non pochi problemi...), sulla presenza di un propulsore caratterizzato dalla nobile architettura degli 8 cilindri a V, e per di più dotato della distribuzione a 4 valvole per cilindro.

Un capitolo intero veniva poi dedicato alla presenza del mitico alettone posteriore estraibile, benchè quest' ultimo alla prova dei fatti si sia poi dimostrato soltanto un orpello di natura al massimo "scenografica", avendo di fatto un' influenza assolutamente trascurabile sul comportamento dinamico dell' autovettura.

Inutile poi aggiungere che tale versione sui depliant pubblicitari che la riguardavano veniva poi associata in ogni modo possibile e con notevole insistenza al rutilante e dorato mondo del Jet Set, così caro e gradito alla  tipica iconografia del periodo storico durante il quale la bella berlina partorita dalla Lancia fece il suo fortunato esordio sulle scene.

Ecco una serie di fotogrammi appartenenti allo spot pubblicitario attinente al lancio della Lancia Thema 8.32, esaminando i quali appare chiaro l' intento degli autori, ossia quello di associare la genesi della nuova super versione dell' ammiraglia Lancia ad una forma di produzione unica, curata nei minimi particolari, e ovviamente di tipologia assolutamente artigianale, allo scopo di convincere gli eventuali acquirenti del fatto che, qualora avessero acquistato tale autovettura, sarebbero entrati in possesso di un pezzo unico e inimitabile, frutto inimitabile dell' amore e della cura certosina che le maestranze dedite alla sua costruzione gli avevano dedicato.

  Una  serie  di  fotogrammi  tratti  dallo  spot  attinente  all' esordio  della  Lancia 

 Thema 8.32, ove si pone l' accento sulla costruzione artigianale dei suoi interni

In quest' altra serie di fotogrammi, sempre appartenenti allo stesso spot promozionale, si pone invece platealmente l' accento sull' accattivante estetica e sulle eccezionali prestazioni della nuova super ammiraglia Lancia.

Altra serie di  fotogrammi  tratti  dallo spot precedente,  ove  si  pone invece

l' accento sulla sua accattivante estetica, e sulle sue eccezionali prestazioni